Primo viaggio ad Amsterdam

Consigli di viaggio

  • Nel programmare le vostre giornate, calcolate circa un’ora di attesa di coda per ogni museo che intendete visitare
  • Prenotate la cena nei ristoranti di fascia media e alta. Molti sono piccoli e spesso i clienti devono aspettare. Senza una prenotazione, potreste non trovare posto nel luogo che avete scelto.
  • La città è raccolta, e girarla a piedi è uno dei modi migliori per visitarne le attrattive: è veloce, economico e consente di esplorare vicoli nascosti e scoprire negozi che altrimenti vi perdereste.

Come vestirsi

La gente del posto si veste con stile, ma anche in modo pratico: per una serata fuori in genere indossa jeans e scarpe alla moda. Nel fare la valigia considera che sarà opportuno vestirsi a strati, dato che il clima olandese è variabile e può essere freddo anche d’estate.

Da sapere

Amsterdam è una città generalmente sicura: il buon senso è sufficiente a evitare qualsiasi tipo di problema.

  • Alcuni ristoranti e negozi chiudono per ferie per un periodo di due settimane, in genere a luglio o agosto
  • Siate cauti nei pressi dei canali: molti non hanno barriere di protezione
  • Fate attenzione ai borseggiatori nelle zone più turistiche come il quartiere a luci rosse; evitate le zone deserte di sera
  • E’ vietato fare fotografie alle donne in vetrina nel quartiere a luci rosse: questa regola viene fatta rispettare scrupolosamente
  • I tram cessano il servizio alle 0.30; dopo questa ora dovrete aspettare i meno comodi e più costosi autobus notturni

Da controllare

  • Controllate la scadenza del documento d’identità
  • Informate la banca/istituto che ha emesso la vostra carta di debito/credito per evitare che il sistema anti frode blocchi la carta dopo il primo prelievo all’estero
  • Contattate il vostro gestore telefonico e informatevi sui costi di roaming O su un piano telefonico includa le chiamate internazionali

In valigia

  • Scarpe comode e adatte alle lunghe camminate ; Amsterdam si apprezza meglio a piedi o in bicicletta
  • Un ombrello una giacca impermeabile perché il clima è variabile
  • Uno zainetto meglio se di piccole dimensioni per evitare di doverlo depositare al guardaroba quando visitate i musei

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *